Cittadella della musica concentrazionaria

La Fondazione ILMC ha presentato al Comune di Barletta il progetto Cittadella della musica concentrazionaria a seguito di avviso pubblico del 29.7.2016 Invito alla Presentazione di Proposte di Intervento da Attuare nell’Ambito del Programma per la Riqualificazione Urbana e la Sicurezza delle Periferie della Città di Barletta (bando Presidenza Consiglio dei Ministri), progetto per il quale la Giunta Comunale in data 26.8.2016 ha espresso parere favorevole candidandolo a finanziamento ministeriale.

Lo studio di fattibilità ossia il progetto preliminare è stato realizzato dall’arch. Nicolangelo Dibitonto.
La Cittadella della musica concentrazionaria sorgerà su una superficie totale di mq 7.845 presso l’area della ex Distilleria di Barletta, vicino alla stazione ferroviaria dal lato del terminale delle Ferrovie del Nord–Barese, stazione direttamente collegata all’aeroporto di Bari–Palese.

La Cittadella sarà costituita da cinque divisioni (Campus delle Scienze Musicali, Bibliomediateca Musicale, Museo dell’Arte Rigenerata, Teatro Nuovi Cantieri, Libreria internazionale del Novecento oltre a Parco del Campus e Nuovi Cantieri Open) in lotti contigui e separati.
La Cittadella della musica concentrazionaria è il compimento delle ricerche condotte negli ultimi 30 anni dal pianista e ricercatore Francesco Lotoro nonché del suo lavoro documentaristico e filologico oggi tutelato dalla Fondazione ILMC; la Cittadella sarà completata e pienamente funzionale entro il 2020.

SOSTIENICI

La Cittadella della Musica Concentrazionaria necessita dell’aiuto di donatori che siano disposti a condividere questo grandioso progetto. Anche un piccolo contributo economico può fare la differenza.

 Sostienici attraverso una libera tua donazione.

Grazie

DONA TRAMITE PAYPAL

IMMAGINI DEL PROGETTO